fbpx

Aiutiamo chi aiuta

Non esitate a contattarci per avviare insieme un necessario processo di creazione di “casi virtuosi” che l’Osservatorio Permanente sui Beni Ecclesiastici intende promuovere con la vostra collaborazione.

Cosa sta succedendo agli immobili ecclesiastici nella vecchia Europa?

È vero che molti conventi, chiese, seminari, case religiose non sono più funzionali? Cosa conviene fare? La dismissione è l'unico...

La Riforma della Finanza Vaticana di Papa Francesco: Più Avanti di quello che Appare

Le 3C dell’Osservatorio Permanente sui Beni Ecclesiastici antidoto alle 3c delle cricche Martedì scorso ho partecipato ad un incontro in...

I beni ecclesiastici nella scommessa globale dell’economia di Francesco

Il filosofo Romano Guardini nelle “Lettere dal lago di Como” scrive: “Non dobbiamo irrigidirci contro il nuovo, tentando di conservare un...

Bilancio 2020 e auguri per il 2021, pensando a iniziative oltre la pandemia

Oggi si chiude un anno che, da una parte, ha comportato tanto dolore a livello globale a causa della pandemia ma che, dall’altra, ha...

Gli Enti Religiosi nella Riforma del Terzo Settore

Le Opere quali attività di interesse generale Il legislatore con la Legge n.106 del 2016 ha dato inizio ad una Riforma organica degli enti...

Finanza etica ed investimenti: l’urgenza di cambiare paradigma post-pandemia

Quanto sono attraenti le persone coerenti!Lo sono ancora di più le Istituzioni che hanno fini morali e che sono chiamate ad attuare, nel...

Mission & VISION

Osservatorio Permanente sui Beni Ecclesiastici

Lo scopo dell’Osservatorio Permanente sui Beni Ecclesiastici è quello di promuovere la conoscenza dei patrimoni e beni ecclesiastici all’interno della Chiesa e verso l’esterno; stimolare la competenza professionale nella gestione e contribuire alla crescita della collegialità nella governance del patrimonio ecclesiastico affinché i beni possano servire meglio la Missione della Chiesa e le finalità specifiche per cui sono stati costituiti, acquistati, donati.

Economy of Francesco: Imparare a pensare “con” i poveri. Non solo “per” i poveri

L’appuntamento della “Economy of Francesco School” dal titolo...

GCCM. Gli Animatori del Movimento Cattolico Mondiale per il Clima rispondono all’appello di Papa Francesco

Il Movimento Cattolico Mondiale per il Clima (Global Catholic Climate Movement - GCCM) sceglie Assisi come luogo simbolico per dare il via...

Francia. Una seconda vita per alcuni immobili ecclesiastici

Rimarchiamo la strategica rilevanza dell’applicazione del modello delle 3C promosso dall’Osservatorio. Davanti a molteplici soluzioni socialmente ed economicamente profittevoli sarà necessario farsi assistere da esperti capaci per avviare un percorso virtuoso e quindi rispettoso dei Carismi e della Missione degli Enti proprietari.

leggi tutto

2 aprile. La consapevolezza sull’autismo e una soluzione per alcuni immobili ecclesiastici

Il 2 aprile si celebra in tutto il mondo la giornata di consapevolezza sull’autismo. Favorire l’inclusione sociale di persone affette da sindrome autistica rappresenta una delle molteplici soluzioni percorribili per valorizzare il patrimonio immobiliare ecclesiastico. L’Osservatorio Permanente sui Beni Ecclesiastici continua, anche nel mese di aprile, a promuovere «Aiutiamo chi Aiuta» per donare una seconda vita agli immobili ecclesiastici in tutta Italia.

leggi tutto

Economy of Francesco: Verso un’economia ecologica capace di valorizzare le differenze

L’attesa lezione dal titolo “Economics and the Ethics of Care” di Julie Nelson - University of Massachusetts Boston – ha attivamente...

Vaticano. Il percorso virtuoso dell’Autorità di Supervisione e Informazione Finanziaria (ASIF)

Il Presidente dell’Autorità di Supervisione e Informazione...

CONOSCENZA

L’Osservatorio promuove la Conoscenza dei Beni sotto il profilo giuridico, economico, fiscale, storico, artistico ma soprattutto la conoscenza sulle destinazioni d’uso a cui quei Beni sono finalizzati

COMPETENZA

L’Osservatorio contribuisce mediante formazione, corsi, convegni, eventi alla crescita della cultura della interdisciplinarità professionale necessaria per gestire correttamente i Beni e le Opere ed iniziative

COLLEGIALITà

L’Osservatorio si propone di dare un concreto contributo ai processi di collegialità di cui è permeato il diritto canonico e gli statuti degli Enti ecclesiastici e delle Congregazioni Religiose

«Ciascuno, secondo il dono ricevuto, lo metta a servizio degli altri, come buoni amministratori della multiforme grazia di Dio»
(1Pt 4,10)

INIZIATIVE E OPERE

 

Aiutiamo chi aiuta

L’Osservatorio Permanente sui Beni Ecclesiastici promuove nuove formule per strutturare modelli vincenti di valorizzazione del patrimonio...

Una casa per ferie o residenza collettiva in centro a Roma

Un Collegio Ecclesiastico sta cercando in affitto a lungo termine...

Santa Casa di Loreto. La carezza virtuale al popolo di Dio

Il Santuario Pontificio della Santa Casa di Loreto inaugura una...

La Nostra Storia
I nostri Valori

L’Osservatorio Permanente sui Beni Ecclesiastici è il frutto maturo di oltre di 25 anni di esperienza in gestione e amministrazione di enti collegati a finalità della Chiesa, enti appartenenti alla Chiesa e consulenza in favore di enti religiosi ed ecclesiastici.

Nasce da Antonio Sanchez Fraga, economista, laureato in diritto canonico con master e formazione specifica nel settore e, a titolo di ringraziamento per quanto ricevuto nel suo percorso formativo e professionale, desidera ora mettere a disposizione i frutti della sua esperienza accumulata in questi anni per evitare gli scandali degli ultimi decenni dovuti alla scarsa conoscenza, all’incompetenza e alla grave mancanza di collegialità nel processo decisionale riguardante questi specifici beni.

RESTIAMO IN CONTATTO

Contattaci se condividi la nostra Mission e se desideri collaborare con noi. Partecipa comunicando con il nostro team e segnalandoci le tue iniziative.
L’Osservatorio resta a disposizione degli economi e degli amministratori degli Enti per approfondire congiuntamente casi concreti, verificare possibilità, individuare soluzioni da applicare alla gestione al fine di valorizzare i beni in funzione delle specifiche esigenze di ogni singolo Ente.

Privacy
Premendo il pulsante “Invia”, l’utente cede volontariamente i suoi dati e concede il consenso al trattamento degli stessi in conformità con la legge 196/2003.
Questo sito è protetto da Google reCAPTCHA ed è applicata la Privacy Policy ed i Termini di servizio di Google.